Gli olandesi si sono esercitati meno durante il lockdown serale, in vigore da tre settimane: secondo uno studio commissionato dall’organizzazione sportiva NOC*NSF, quasi il 30% ha ridotto la frequenza dell’allenamento o lo ha addirittura sospeso. “Uno sviluppo preoccupante”, afferma il direttore generale Marc van de Tweel a NOS Radio 1 Journal.

“Con ogni lockdown o nuova misura, la partecipazione sportiva sta lentamente diminuendo”. La frequenza media degli sport, ovvero quanto si fa esercizio alla settimana o al mese, non è mai stata così bassa, afferma Van de Tweel.

Soprattutto i giovani e i bambini fanno meno esercizio; ad esempio, la metà dei bambini ora si esercita di meno o non si esercita affatto. Durante il lockdown, i bambini possono fare esercizio solo dopo la scuola nei giorni feriali, tra le 15:30 e le 17:00 circa. “Semplicemente impossibile per molte associazioni sportive. E la sera i bambini non corrono al buio”, afferma Van de Tweel.

Gli adulti continuano a praticare sport in maniera autonoma, come camminare o correre, afferma Van de Tweel.