NL

NL

Comuni di IJmond stufi dell’inquinamento Tata Steel: “produca acciaio verde” o chiuda

Gli amministratori di tre comuni della regione di IJmond sono stufi dell’inquinamento e del fastidio causati da Tata Steel. Ritengono che il limite sia stato raggiunto e affermano che il produttore di acciaio può sopravvivere solo se “produce acciaio verde “, secondo una dichiarazione congiunta a de Volkskrant.

Il motivo immediato è il rapporto RIVM della scorsa settimana, che ha concluso che le quantità di sostanze nocive nell’aria sono superiori a quelle di altre regioni. Troppo piombo e troppe sostanze cancerogene, specialmente in Wijk aan Zee che dal 2019 si sarebbero moltiplicate, dice il rapporto.  Tata Steel è anche il più grande inquinatore di CO2 nei Paesi Bassi.

Oggi c’è un dibattito in commissione alla Kamer proprio sul futuro dell’acciaieria: gli assessori responsabili di Beverwijk, Heemskerk e Velsen stanno ora infrangendo “il tacito contratto sociale” che esiste da decenni tra i comuni e il colosso dell’acciaio, dice Volkskrant sencondo NOS.

Vogliono che la produzione siderurgica rimanga ma in modalita’ adeguate al 2021.  

L’importanza economica dell’acciaieria per IJmond è grande. Tata Steel Netherlands impiega 11.000 persone, 9.000 delle quali a IJmuiden, dice NOS. E questo numero non include i fornitori.

SHARE

Altri articoli