Un istituto di formazione professionale a Nijmegen avrebbe commesso un errore rifiutando l’ammissione di una non vedente ad un corso da assistenza sociale, lo ha affermato la commissione olandese per i diritti umani dopo aver analizzato l’esposto della donna.

Stando a quanto riporta il quotidiano AD, l’istituto ROC avrebbe escluso Juliana Fragoso, non vedente da 12 anni, perchè la sua condizione non le avrebbe consentito di svolgere il lavoro con lo standard richiesto. L’istituto è stato citato in giudizio per non aver provveduto a fornire  l’adeguato sostegno al quale avrebbe avuto diritto la signora.

La commissione ha sottolineato al Roc che è illegale dicriminare persone con disabilità.