Un comitato istituito dallo stesso Ministero della Salute, del Welfare e dello Sport, che deve emettere pareri sull’approccio alla gestione del Covid è sorpreso dal modo in cui il Ministero gestisce i suoi consigli. Secondo il Comitato, i  pareri vengono spesso inviati alla Kamer dopo che sono stati già prese importanti decisioni, scrive oggi il Volkskrant.

I membri e gli ex membri del Comitato di indirizzo Digitale Ondersteuning Bestrijding Covid-19  ritengono che la Kamer non sia pienamente informata come dovrebbe. Il comitato dovrebbe fornire al ministero consigli, richiesti e non, sul sostegno digitale nella lotta contro il coronavirus. Tuttavia, due opinioni sul Rapporto Corona sono arrivate alla Camera solo a legislazione già approvata.

“Siamo consapevoli dei dibattiti che avranno luogo e stiamo facendo del nostro meglio per consigliare il ministro in anticipo”, ha affermato Erik Buskens, copresidente del comitato consultivo. “Ma non è sempre immediatamente chiaro se e in che momento venga elaborato e condiviso con la Kamer”.