photo: Michela Grasso

Nella lotta contro il Covid, il coprifuoco può essere una delle misure da adottare, si chiede RTL Nieuws, ma cosa vorrebbe dire in pratica?

Il governo vorrebbe utilizzare un articolo della legge sullo stato di emergenza per consentire il coprifuoco. L’articolo 8 di tale legge conferisce al ministro della Giustizia il potere di imporre il coprifuoco.

Se la misura venisse introdotta, sarebbe -qualora i numeri non calassero- in province quali: Twente, Rotterdam-Rijnmond, West Brabant e Zuid Holland Zuid.

Se ci fosse il coprifuoco in quei luoghi, sarebbe probabilmente tra le 22:00 e le 4:00 ma non è chiaro come, effettivamente, verrebbe implementato. Rutte, alla Tweede Kamer, ha detto che il governo si impegnerà a renderlo il più “leggero possibile”.

“Se qualcuno fosse in strada dopo le 22:00, avrebbe un problema a meno che non possa dimostrare di lavorare nel settore sanitario o di dover acquistare generi di prima necessità in un negozio oppure andare a lavoro, ha detto il primo ministro. Di fatto, ciò aprirebbe la strada alla necessità di lettere del datore di lavoro. Il cane fuori, ad esempio, non sarebbe consentito.

D66 e PVV sono contrari e considerano il coprifuoco “liberticida” e una memoria della Seconda Guerra mondiale: in quel periodo, dice RTL, i tedeschi introdussero il “coprifuoco”e non c’è più stato dai tempi della guerra.

Qualora fosse necessario il  coprifuoco, non ci sarebbe bisogno del via libera del Parlamento perchè la legge sullo stato di emergenza coprirebbe già la fattispecie.