La società olandese Reining Transport ha annunciato uno stop alle consegne nel Regno Unito perchè le condizioni di sicurezza dei conducenti, a causa delle tensioni a Calais, sono al momento precarie.

La compagnia ha circa 500 conducenti e ricavi annuali pari a 55 milioni di euro. Secondo il programma televisivo Een Vandaag, l’azienda con sede a Groningen, ha deciso di sospendere i viaggi verso il Regno Unito a partire dal 1 °settembre a causa delle frequenti aggressioni al personale da richiedenti asilo che cercano di attraversare la Manica.

L’organizzazione TLN è la prima società logistica olandese a scegliere di interrompere i viaggi verso il Regno Unito, dice il quotidiano Dagblad van het Noorden. La situazione sarebbe esplosiva e si è andata a sommare a già enormi difficoltà burocrartiche nell’esportare verso la Gran Bretagna, ora accentuate dalla Brexit.