L’agenzia di assistenza per rifugiati COA  chiuderà 15 strutture di emergenza nelle prossime settimane a causa di una diminuzione nel numero degli arrivi di richiedenti asilo.

Secondo quanto affermato dal Direttore Gerard Bakker al Telegraaf durante un’intervista, l’organizzazione ha inoltre tagliato il personale assunto temporaneamente ed accantonato per il momento la programmazione dell’apertura di nuovi impianti.

Egli ha aggiunto che il flusso di richiedenti asilo è in costante cambiamento e richiede  pertanto una buona dose di flessibilità. Stando ai dati riportati dal Ministro della Giustizia il numero di domande di asilo è ad oggi tra le 500 e 600 a settimana.