NL

NL

Club chiusi a mezzanotte e capacità al 75%: i locali perdono la causa contro lo Stato

L’industria degli eventi ha perso il procedimento sommario contro lo Stato per l’orario di chiusura obbligatorio a mezzanotte e il numero massimo di persone ammesso: “Solo se lo Stato non può ragionevolmente optare per la politica perseguita, c’è spazio per un intervento giudiziario”, afferma il tribunale. “Qui non è così. Secondo il giudice, le scelte dello Stato sono giustificabili”.

Diversi locali e attività del settore dell’intrattenimento avevano intentato un procedimento sommario contro le misure entrate in vigore sabato scorso.

Dato che la regola del metro e mezzo è scomparsa, diceva la richiesta al giudice, la ristorazione è stata autorizzata a riaprire, ma solo per il 75% della capacità e i club rimangono chiusi. Secondo i ricorrenti, un buon controllo alla porta è un mezzo più efficace per prevenire la diffusione del virus rispetto alla capacità ridotta.

SHARE

Altri articoli