+31mag Channels

The Netherlands, an outsider's view.

MILIEU

Climate change, piano poco ambizioso. Gli ambientalisti minacciano di non firmare il piano del governo

Martedì Greenpeace, Milieudefensie, Natuur & Milieu e i Milieufederaties hanno organizzato una conferenza stampa comune per sottolineare i problemi degli accordi proposti dal governo.

Le quattro organizzazioni ambientaliste coinvolte nelle trattative con il governo per combattere il cambiamento climatico minacciano di non firmare l’accordo finale, riporta il Volkskrant.

Il governo ha organizzato cinque gruppi di esperti per studiare i modi migliori possibili per fermare il cambiamento climatico e diminuire le emissioni di anidride carbonica provenienti da elettricità, trasporti, industria, agricoltura e settore edile.

Nonostante siano circa 300 le persone coinvolte nella ricerca di modi per fermare l’inquinamento olandese –membri di organizzazioni ambientali, sindacati e del governo -, secondo gli ambientalisti fino ad ora le soluzioni proposte non prevedono il raggiungimento del target ovvero ridurre del 49% le emissioni di CO2 entro il 2030. “Se questo è davvero l’accordo finale, noi non firmeremo”, ha detto al giornale il direttore di Greenpeace Joris Thijssen.

Martedì Greenpeace, Milieudefensie, Natuur & Milieu e i Milieufederaties hanno organizzato una conferenza stampa comune per sottolineare i problemi degli accordi proposti dal governo. In particolare, i gruppi hanno evidenziato come alcuni punti, come i pedaggi stradali o la tassa sull’emissione di CO2, siano stati definiti taboo sia dal governo che dall’industria.

La presentazione degli accordi definitivi è prevista per il 21 dicembre.


31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news, reportage e video inediti in italiano.
Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

Recharge us!