Dal I° gennaio ad oggi, già a dieci britannici è stato rifiutato l’ingresso nei Paesi Bassi perché il paese è extracomunitario e visite ordinarie, in base alla normativa Covid, non sono consentite scrive NOS.

Stando al portale della tv olandese, i Marechaussee -la polizia militare NL- già operavano stretti controlli su cittadini extra UE dallo scorso marzo ma da gennaio, con la finalizzazione della Brexit, anche dal Regno Unito, entrare in Europa sarà più difficile.

I britannici rifiutati, arrivati ​​tutti a Schiphol, erano indignati per il fatto che non potevano visitare i Paesi Bassi, dice NOS: “Hanno tutti un test PCR negativo, ma dimenticano la regola di base che deve esserci una ragione specifica per il viaggio, ad esempio per lavoro o per gravi circostanze private”, afferma il portavoce Robert van Kapel del Marechaussee a NOS. “Persone provenienti da un paese sicuro come l’Australia o Singapore possono entrare ma il Regno Unito non è certamente un paese sicuro”.

“Abbiamo britannici che vogliono solo visitare Amsterdam o un uomo che voleva volare in Spagna via Schiphol. Non è questa la possibilità consentita ora”, dice Van Kapel.

Lo scorso anno, dice ancora NOS, i Marechaussee avrebbero respinto 1.900 cittadini provenienti da un paese extra UE. 300 di questi, sarebbero cittadini USA.