NL

NL

Cittadini più multati delle aziende che non rispettano le misure anti-corona

I cittadini olandesi pagano multe salate per la violazione delle linee guide in materia di contenimento del contagio. Le aziende che non rispettano le misure anti-corona, invece, sarebbero multate meno spesso, ha affermato il sindacato CNV sabato. “Questo è inaudito”, ha dichiarato. “Quasi due milioni di lavoratori si sentono insicuri sul posto di lavoro”, ha dichiarato Piet Fortuin presidente della CNV. A temere di più sono soprattutto i lavoratori nei settori essenziali come quello alimentare e la distribuzione, che non godono delle giuste protezioni.

Secondo il CNV, l’applicazione delle misure non è stata finora sufficiente per quanto riguarda i luoghi di lavoro. Di conseguenza, possono crearsi situazioni in cui la mancanza di dispositivi di protezione, l’inadeguato distanziamento sociale o la scarsa igiene sono più comuni, dice il gruppo.“Mentre i privati ​​vengono multati in massa per aver violato le linee guida del RIVM, le aziende scappano”, ha detto il CNV.

Le attuali linee guida impongono che le persone adulte vengano multate di 390 euro per violazione delle stesse, mentre le organizzazioni sono soggette a multe di 4.000 euro. CNV evidenzia la mancata applicazione delle misure che è il motivo per cui ci sono ancora posti di lavoro non sicuri. “L’Ispettorato SZW difficilmente applica (le sanzioni), per indulgenza nei confronti delle aziende”, ha continuato Fortuin, indicando che le multe da 4.000 euro dovrebbero essere inflitte più spesso alle aziende per le tollerate condizioni di lavoro rischiose.

 

SHARE

Altri articoli