The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Cittadini fanno causa allo Stato: le esalazioni degli allevamenti sono nocive

Pic Author: Farm Watch, Source: Flickr, License: CC BY 2.0

 

Sedici persone ha fatto causa allo Stato per l’odore generato dai grandi allevamenti presenti vicino alle loro case. L’accusa è che il governo non li abbia protetti e abbia così violato la Convenzione europea dei diritti dell’uomo, ha riferito l’AD. La maggior parte dei cittadini coinvolti vive nel Brabante e nel Limburgo, che hanno entrambi un’alta concentrazione di grandi allevamenti.

La presenza di bestiame causa enormi concentrazioni di ammoniaca, che derivano dalla combinazione di letame e urina. Questo influisce negativamente sulla vita e la salute degli abitanti. Secondo Nout Verbeek, l’avvocato del gruppo, bisognerebbe ridurre il numero degli animali e pensare a un modo per contenere gli odori. “Non è pensabile far pagare il conto agli allevatori. Loro stanno agendo nel rispetto della legge”, ha precisato, “ma lo Stato si è dimostrato negligente nel proteggere i residenti”. Secondo Veerbek, infatti, lo Stato ha permesso la costruzione di troppi stabilimenti di grosse dimensioni. L’avvocato è convinto che esista un precedente che potrebbe aiutare la causa dei suoi clienti. Si tratta del caso Urgenda, in cui i cittadini hanno costretto lo Stato a limitare le emissioni di CO2 per lo stesso motivo: proteggere i cittadini. La data del processo non è ancora stata fissata.

In risposta, Linda Janssen, la presidente dell’Organizzazione dei produttori di carne suina (POV), si è detta dispiaciuta che la causa debba essere portata in tribunale. “Noi allevatori di suini stiamo facendo tutto il possibile. Non ci piace dare fastidio. Quella dell’odore è una questione complicata”. L’anno scorso il Ministero dell’Agricoltura ha ammesso che in alcune aree l’odore era effettivamente eccessivo e che sarebbero state adottate nuove misure.