I cittadini extracomunitari che vivono in Olanda con permesso di soggiorno, grazie ad una mozione del Groenlinks, potranno usufruire di un sussidio per lavoratori autonomi, a seguito della pandemia di Covid-19, ha confermato il Ministro della Giustizia e la Sicurezza . I criteri di ammissibilità di Tozo, un’assistenza finanziaria per imprenditori, ditte individuali e altri imprenditori sono stati oggetto di discussione, dopo l’annuncio del governo di un piano di aiuti agli imprenditori con una somma tra 10 e 20 miliardi di euro.

La conferma della segretaria di stato, Ankie Broekers-Knol, arriva dopo una mozione dei membri del partito di sinistra olandese GroenLinks. La sinistra rossoverde aveva chiesto di includere gli extracomunitari con permesso di soggiorno (che già lavoravano prima della crisi covid-19) nei programma di sussidi. Gli extracomunitari in Olanda, avrebbero potuto perdere il loro status ricevendo il sussidio.

Broekers-Knol ha scritto in un documento dal governo il venerdì sera che”Temporary Bridging Scheme for Self-Employed Entrepreneurs (TOZO), viste le circostanze, non avrà conseguenze per il permesso di soggiorno degli stranieri.” Il problema, individuato da GroenLinks, è che il permesso di soggiorno temporaneo è collegato alla capacità di lavorare autonomamente senza il sostegno dello Stato, cosa impossibile per molti lavoratori autonomi, extracomunitari o non.  Per questo, il partito di sinistra olandese ha chiesto al parlamento  un’eccezione alla legge.

Un approccio pragmatico

Broekers-Knol ha richiesto una proroga del permesso di soggiorno per coloro che avevano permesso in scadenza. Senza proroga la prassi è di ritornare al paese di origine. “Al momento attuale, la proroga è una procedura complessa. Se gli extracomunitari dimostrano di non poter tornare nel loro paese  possono rimanere in Olanda, nonostante il permesso di soggiorno sia scaduto.”ha detto Broekers-Knol. “Restare in Olanda con un permesso di soggiorno scaduto non avrà alcun impatto sulla capacità di richiedere un nuovo visto, né sara un problema lasciare l’Olanda legalmente quando la situazione lo consentirà”

Anche Tamara van Ark, sottosegretaria di Stato agli affari sociali è d’accordo. I residenti regolari possono avvalersi del sussidio Tozo, nonché di un’assicurazione di disoccupazione e di un’assistenza sociale. Il Servizio immigrazione e naturalizzazione sarà “indulgente con le persone i cui permessi di soggiorno scadono e che non richiedono un rinnovo”. Esclusi da questo schema i richiedenti asilo, con l’eccezione di quelli con procedure pendenti.