Una delle vittime dell’alluvione in Vallonia a luglio è stata la cioccolatiera Galler, la cui fabbrica era situata sulle rive del Vesdre a Chaudfontaine nella provincia di Liegi, dice VRT.

Molte persone sono rimaste senza casa e senza azienda a causa dell’inondazione ma Galler ha ora annunciato di aver firmato con un panettiere fiammingo contratti per riprendere la produzione: utilizzando il proprio personale e le proprie materie prime, in varie località delle Fiandre, Galler farà i suoi waffle, presso un fornaio nella zona di Andenne.

La qualità del cioccolato non cambierà, ha assicurato l’azienda, ma la forma e le dimensioni del marchio delle barrette Galler potrebbero essere leggermente diverse per adattarsi agli stampi del nuovo stabilimento.

Nel frattempo, i danni dell’alluvione allo stabilimento di Galler sono stati stimati in nove milioni di euro: “Dobbiamo ancora trovare sette milioni, perché le assicurazioni intervengono solo fino a un importo di 2 milioni di euro”, ha detto la portavoce del gruppo Stefenatto. “I nostri partner finanziari hanno espresso il loro sostegno e speriamo di raggiungere accordi di finanziamento entro la fine di settembre”.