The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

CINEMA All’Holland Animation Film Festival di Utrecht, il ventennio berlusconiano a cartoni animati

Pare che il tagliente linguaggio a cartoni di South Park e Family Guy abbia fatto ispirato anche la nuova generazione di cartoonisti di casa nostra; verrà infatti presentato proprio in questi giorni in anteprima mondiale all’HAFF (Holland Animation Film Festival) di Utrecht, Burqa , un irriverente cartoon di satira politica italiana. Il regista Marco Pavone, mette in scena il collasso di un Paese ad opera di un immaginario (ogni riferimento a persone esistenti o a fatti realmente accaduti è puramente casuale) leader politico senza scrupoli, Alain Burlesque, tra scandali sessuali, curriculum giudiziari e inchieste giornalistiche. Maun’ oscura presenza incappucciata (vedi titolo) saprà mettere in crisi la sua infallibile avanzata. Ma Pavone non sarà l’unico portabandiera di casa nostra ad Utrecht: in programma anche  “L’arte della Felicità” di Alessandro Rak , fumettista napoletano che ha stregato il pubblico internazionale affrontando temi profondi come la vita, la morte e la felicità con la leggerezza intuitiva di un cartone animato. Vincitore dell’EFA 2014, l’Oscar europeo dei cinema di animazione, la colonna sonora del film vanta tra l’altro una invidiabile track list che raccoglie giovani e dirompenti band del panorama indie napoletano.

Il Festival si avvicina ormai al traguardo dei vent’anni; tanto tempo è trascorso dalla prima edizione del 1985 voluta da Gerrit van Dijk, artista olandese “tuttofare”. Oltre alla proiezione di film e corti d’animazione internazionali, l’evento si occuperà di promuovere la Comic Art attraverso conferenze, programmi educativi, installazioni e concorsi rivolti a tutti gli studenti europei.

Potete trovare maggiori informazioni sulla programmazione delle proiezioni e sull’acquisto dei biglietti sul sito ufficiale del Festival:

http://www.haff.nl/en/

Sofia Raisaro