Sei tipologie di dolci di riso per i bambini su ventiquattro disponibili contengono una quantità di arsenico troppo elevata. Secondo NOS, è questa la denuncia dell’organizzazione Foodwatch che ha deciso di far testare i prodotti presso l’università di Belfast, scoprendo che il quantitativo di arsenico eccede quello massimo fissato dalla legge olandese.

All’esposto non è seguito però, nessun intervento delle autorità competenti che hanno spiegato di poter agire solo nel caso in cui lo sforamento superi il 20% della quantità consentita dalla legge.

Una soglia troppo elevata anche per gli standard nordirlandesi che avrebbero portato all’esclusione di almeno tre prodotti dal mercato perché contenenti troppo arsenico.

La presenza è risultata troppo elevata nei dolci di riso perché probabilmente è stata usata acqua con alta presenza dell’elemeno chimico, durante la coltivazione del cereale. Una percentuale oltre i limiti rischia di aumentare la pericolosità dei prodotti che lo contengono, soprattutto se pensati per i bambini.