NL

NL

Chi si occupa di statistica, statisticamente, fatica di più a dormire

L’anno scorso, quasi tre milioni di persone hanno avuto problemi a dormire: secondo Statistics Netherlands, è un dato in aumento rispetto al 2017.

In particolare, chi lavora in uffici di statistica ha più difficoltà di altri. Ed il 58% delle persone con disabilità sul posto di lavoro fatica a prendere sonno, contro gli altri dati (pensionati, occupati, volontari,…) che si aggirano intorno al 20%.

E chi dorme poco, purtroppo, si stanca più facilmente al lavoro: concentrazione ridotta, dimenticanze e cattivo umore. Tuttavia, sono dati che non riguardano solo i lavoratori: anche i disoccupati hanno problemi di sonno (circa l’81% di loro).

Secondo gli studi di Statistics Netherlands, esiste inoltre una correlazione tra problemi di sonno e salute mentale, malattie a lungo termine e dolore. Chi soffre di cattiva salute mentale ha più probabilità di avere problemi di sonno rispetto ad altri, e lo stesso vale per chi è malato o ha sofferto di recente, che sia dolore fisico o psicologico. Non è ancora possibile però determinare se siano questi a causare la mancanza di sonno o il contrario.

SHARE

Altri articoli