Il Premier federale Alexander De Croo ha annunciato che chi che non può lavorare in smartworking, sarà testato sul loro posto di lavoro a partire da lunedì. De Croo lo ha detto venerdì, dopo l’ultima riunione del comitato consultivo.

Prima di tutto, lo smartworking rimane obbligatorio sia nel settore pubblico che in quello privato. “Il telelavoro non è un lusso, il telelavoro è un obbligo”, ha sottolineato.
Dove non è possibile lavorare a distanza, “un sistema completo di test rapidi” sarà introdotto da lunedì, ha spiegato.

“La pandemia di coronavirus non è finita, per quanto mi piacerebbe che lo fosse”, ha detto il Premier federale. “Il nostro compito è quello di adattare il nostro contatto sociale in modo tale da infettare meno persone”.

“Così possiamo mantenere la prospettiva di aprire le scuole, e riprendere alcune attività il 1° maggio, come la riapertura dell’industria dell’ospitalità”.