Cervi delle dune olandesi: secondo gli esperti è necessario continuare l’abbattimento.

Nelle dune olandesi a ovest di Amsterdam vivono circa 4000 cervi selvatici. Ma per assicurare una crescita sana della popolazione animale nella riserva, alcuni dovranno essere abbattuti. Lo hanno annunciato alcuni esperti nel weekend.

L’abbattimento degli animali ha visto il primo via libera nel 2015. Da allora sono stati colpiti più di 8000 cervi. Nonostante questo la popolazione ideale – intorno ai mille esemplari – non è stata mai raggiunta. Perciò il nuovo piano prevede di allungare la stagione di caccia. In questo modo si uccideranno più animali e allo stesso tempo si ridurranno i danni ecologici agli alberi e agli abitanti dell’area.

Anche quando si raggiungerà il numero ideale, ogni anno dovranno morire tra i 400 e i 500 cervi, per tenere la mandria sotto controllo.

Il prossimo weekend si discuterà il piano e, se approvato, si deciderà la fase di avvio.

Ma un gruppo di veterinari ha proposto la sterilizzazione come alternativa all’uccisione dei cervi delle riserve. Ad esempio a Oostvaardersplassen e nelle dune vicino Amsterdam, ogni anno si uccidono migliaia di animali.

I veterinari vogliono condurre un esperimento di sterilizzazione. Se approvato, avrà  luogo in primavera e sarà il primo al mondo di questo tipo, secondo Niewsuur.