Secondo le stime degli imprenditori del turismo, della vendita al dettaglio e dell’ospitalità, la situazione economica nei Paesi Bassi nei prossimi mesi è destinata a peggiorare, rivela un’indagine condotta da CBS. La maggior parte degli imprenditori si aspetta un periodo difficile mentre, in proporzione, le stime sull’aumento di fatturato nei prossimi tre mesi, sono più positive.

Ogni mese viene condotta un’indagine commerciale, in base alla quale viene richiesto agli imprenditori di fornire una previsione sugli sviluppi e le aspettative riguardanti la loro attività. Nonostante la maggior parte dei dati sia stata raccolta prima delle misure messe in atto per contrastare il Coronavirus, l’opinione è tutt’altro che positiva.

Il turismo, già vedeva nero prima della crisi: si passa, infatti, dal 20% di imprenditori pessimisti a febbraio al 79% di marzo. Solo lo 0,2% degli interessati si aspetta un miglioramento della situazione economica.

Al contrario, sono più gli imprenditori che prevedono un aumento nel fatturato nei prossimi tre mesi, rispetto a quelli che invece si aspettano un calo. Tuttavia, la differenza percentuale del 13% tra ottimisti e pessimisti, è la più bassa dal 2014.

L’ultima volta che si è registrato un trend negativo da parte di tutti e tre i settori, era il 2014. I dati del settore turistico e dell’ospitalità, invece, sono i più bassi dal 2012.

Nel settore dell’ospitalità, il 29% in più degli imprenditori ritiene che la situazione economica peggiorerà ulteriormente, rispetto a quelli che credono in un miglioramento. Nel settore del commercio al dettaglio, invece, la percentuale è dell’11%.