Il numero di pernottamenti nel primo trimestre del 2020, avrebbe osservato un calo del 17% rispetto allo stesso periodo del 2019. A sostenerlo è CBS in una sua indagine. Gli hotel sono stati i più colpiti, con 2/3 in meno di ospiti. 

Il turismo ha subito una pesante contrazione, soprattutto a causa dello stop al traffico aereo ma in realtà, il trend era in calo già da prima della crisi del corona. Secondo CBS: 8,3 milioni di ospiti avevano dormito in hotel olandesi nel primo trimestre del 2019 mentre nel primo trimestre del 2020, tale numero era sceso a 6,9 milioni.

Per gli alberghi, il calo è stato del 19% e del 26% di turisti stranieri. Marzo, soprattutto, sarebbe stato il più catastrofico, con un calo del 66% delle prenotazioni. In termini di numero complessivo di ospiti, gennaio e febbraio hanno visto un aumento, rispettivamente ,del 7% e dell’11%, mentre marzo ha registrato un crollo del 57%.