I datori di lavoro nei Paesi Bassi avranno nei prossimi anni difficoltà a trovare i giusti candidati per i settori sanità, telecomunicazioni, IT e per l’insegnamento dice un nuovo rapporto sul mercato del lavoro olandese elaborato dall’Università di Maastricht.

La relazione “De arbeidsmarkt naar opleiding en beroep tot 2022” afferma che il mercato del lavoro gode di buona salute e i laureati in discipline tecnico-sanitarie non dovrebbero avere problemi fino al 2022.

In base alle previsioni dell’ufficio nazionale di statistica CBS e del think-tank governativo CPB avverte tuttavia che la carenza di personale nei settori informazione e comunicazione, come la mancanza di architetti, ingegneri ed elettricisti potrebbero rappresentare un problema.

Il settore dell’istruzione, quello delle scuole primarie sarà gravemente colpito perchè i tirocinanti assunti ora non saranno sufficienti a compensare i pensionamenti dei prossimi anni.