Il numero di richieste di sussidi statali (bijstand) è aumentato di 16.000 nel 2015 rispetto all’anno precedente, portando a 450.000 il numero di beneficiari. Ha detto lunedì l’ufficio nazionale di statistica CBS. In particolare, c’è stato un aumento del numero di giovani e over-45s che rivendicano il sussidio universale, ha detto la CBS. Le persone passano ai sussidi statali una volta che hanno esaurito il loro diritto alla cassa integrazione, che al momento si può ottenere per un massimo di 38 mesi, ma è stata gradualmente ridotta a due anni. L’aumento di richieste tra gli under-27 è in gran parte causato dal cambiamento nel sistema di erogazione dei sussidi, che sono dedicati solo ha chi è completamente impossibilitato a lavorare, ha detto la CBS. Nel 2014, ci sono stati 16.800 nuove richieste di sussidi di disabilità, ma l’anno scorso il numero era appena di 3.600. Quasi la metà degli aventi diritto (49%) sono stati supportati con sussidi pubblici per più di tre anni e il 17% hanno ricevuto il sussidio per nove anni o più. Il sussidio per un unico soggetto ammonta al 70% del salario minimo, che è attualmente 1524 € per un adulto. I richiedenti hanno inoltre diritto a sussidi per l’alloggio e aiuto con il pagamento della loro assicurazione sanitaria.