Il Central Bureau for Food Trade CBL, associazione di settore del segmento alimentare, chiede ai clienti dei supermercati di distribuire la spesa per i loro generi alimentari più ampiamente durante il giorno, da quando inizierà il coprifuoco.

“È chiaro che questa misura limita ulteriormente il numero di ore disponibili per lo shopping”, scrive CBL sul sito.

“Sosteniamo quindi con forza l’appello del premier uscente Rutte a fare la spesa scaglionata durante il giorno, ad esempio una volta al mattino”, dice l’associazione secondo NOS.