The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.



La famiglia di Mitch Henriquez, l’uomo arubano morto nel giugno 2014 durante un arresto, è furiosa per la decisione presa dalla polizia di reintegrare tutti gli agenti coinvolti nell’episodio. Il quotidiano AD ha intervistato l’avvocato della famiglia che definisce la decisione “una vergogna”

Giovedi mattina, è emerso che due dei cinque ufficiali coinvolti nell’arresto sono stati messi in libertà vigilata. Altri due hanno ricevuto un richiamo scritto. Il quinto non è stato punito. Nel mese di ottobre una commissione interna aveva già riconosciuto uno dei cinque, colpevole di negligenza; gli altri quattro di grave negligenza. Tutti i cinque agenti possono ora tornare a lavoro. Henriquez è morto un giorno dopo essere stato arrestato ad un festival; l’autopsia ha mostrato che l’uomo sarebbe morto per soffocamento.

La famiglia chiedeva, almeno per i due agenti rinviati a giudizio, la sospensione a tempo indeterminato. Sono accusati di violenza privata e omicidio colposo. Il processo inizierà ad aprile.

L’avvocato della famiglia, Richrd Korver, pensa che la polizia avrebbe dovuto attendere i risultati del processo, prima di reintegrare i due agenti. I mesi di sospensione inflitti, ha detto il legale, potevano essere estesi fino al processo. “Qualcuno ha perso la vita ma per la polizia gli agenti possono tornare in servizio”

 






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!