Photo: Chiara Canale

Due uomini che avrebbero filmato il giornalista Peter R. de Vries dopo l’aggressione letale sono stati arrestati lunedì, ha scritto Het Parool. Gli arresti degli uomini, sospettati di coinvolgimento nell’omicidio, saranno confermati martedì dalla Procura. Un uomo di 27 anni di nazionalità olandese è stato arrestato a Curaçao. Presto sarà trasferito in Olanda. Inoltre, un olandese di 26 anni è stato arrestato in Spagna. Le autorità spagnole sono state invitate a consegnare l’uomo ai Paesi Bassi. La procedura di consegna dovrebbe durare almeno alcune settimane.

Dopo l’uccisione del giornalista a Lange Leidsedwarsstraat ad Amsterdam, le immagini di un De Vries ferito sono state diffuse attraverso vari canali social. Il sospetto della magistratura è che l’intenzione fosse quella di provocare il caos nella società all’indomani del tentativo di omicidio.

Gli uomini arrestati a Curaçao e in Spagna sono il quarto e il quinto sospettato dell’omicidio di De Vries. Krystian M. è stato arrestato nella sua cella lunedì. L’uomo è sospettato di aver diretto a distanza gli esecutori dell’omicidio. I presunti autori sono stati condannati all’ergastolo il mese scorso. Il 14 luglio, Delano G., ritenuto l’esecutore materiale e l’autista e Kamil E. ascolteranno il verdetto di quel procedimento penale. Nel frattempo sono proseguite le indagini sui responsabili dell’omicidio.