Questa mattina, il governo ha deciso un’importante misura per chi vive in affitto: con 200 milioni di euro stanziati, i proprietari di alloggi in affitto in quartieri con una rete di riscaldamento esistente e una rete a gas naturale obsoleta possono beneficiare di un sussidio.

Il provvedimento riguarderà 55.000 case in affitto che potranno, in questo modo, sbarazzarsi di un sistema dannoso per l’ambiente e soprattutto, in questo modo, potranno contribuire a raggiungere gli obiettivi energetici del governo.

Il denaro, scrive NOS, è inteso come contributo ai costi di installazione di tubi e rimozione di caldaie. Questo vale anche per le case che sono già parzialmente collegate a una rete centralizzata di riscaldamento.

Il regime entrerà in vigore il 1 ° maggio. I proprietari possono presentare domanda al  Rijksdienst voor Ondernemend Nederland, scrive NOS.