Come riporta il quotidiano AD, sei bambini andranno in Belgio per curarsi, a causa della carenza di posti letto negli ospedali olandesi. Al momento molti bambini sono stati infettati da un virus appartente al ceppo RS, che avrebbe tra i sintomi la perdita dell’appetito e ha costretto gli ospedali a ricoverare i bambini tra gli 0 e i 6 anni in terapia intensiva.

Questo virus è comune nel periodo invernale, ma quest’anno ha colpito molti più bambini del solito. Anche Edmond Rings, medico del Sophia Kinderziekenhuis (ospedale per bambini) a Rotterdam, ha detto che ogni anno sono molti i bambini infettati dal virus. La guarigione prevede il ricovero nei reparti di neonatologia e ogni anno i posti letto sono pieni. Al Sophia Kinderziekenhuis, la situazione di sovraffollamento è talmente seria che operazioni delicate, come quelle al cuore, spesso non sono possibili.

L’Istituto Olandese per la Medicina Pediatrica definisce la situazione ‘preoccupante’; infatti, per i genitori, è stressante far ricoverare i bambini all’estero. Inoltre, c’è una carenza di medici specialisti in questo ambito. Ci sono circa 38000 posti di lavoro liberi nel settore della sanità.