NL

NL

Carenza di medici? Nello Zeeland arrivano quelli stagionali

Lo Zeeland ha dichiarato che il piano per reclutare medici di famiglia stagionali per i mesi estivi si è dimostrato un successo. La cooperativa dei medici di base della provincia, lo Zeeuwse Huisartsencoöperatie, ha assunto i “medici delle vacanze” per far fronte all’afflusso di turisti durante la stagione estiva, proprio quando i medici locali sono solitamente  in ferie.

Otto giovani medici sono stati reclutati da altre parti dei Paesi Bassi per operare uno studio medico a Vlissingen,  che è stato creato appositamente per i visitatori. Oltre al loro stipendio regolare, è stata concessa ai dottori una stanza in una casa di vacanza in una delle destinazioni estive più popolari nei Paesi Bassi.

Tre dei medici hanno già manifestato il loro interesse a ritornare l’anno prossimo se il programma venisse riproposto. “E’ stato un successo e ci sono  buona probabilità che porteremo avanti il progetto”, ha detto Marian van der Hooft, della Huisartsencoöperatie. “I medici ‘delle vacanze’ hanno visto molti pazienti e hanno alleviato il lavoro dei medici locali”.

André Klaver, un medico di Hendrik-Ido-Ambacht, vicino a Rotterdam, che ha partecipato al progetto, ha detto che lo studio è stato pieno per la maggior parte dell’estate, ma che è felice di essere stato coinvolto. “A volte avevamo tempo per il pranzo, ma spesso non avevamo neanche tempo di prenderci una pausa”, ha detto. “Ma non è poi così male. Fa tutto parte della professione”.

Lo Zeelanda sta affrontando una carenza di medici sul lungo termine. Il 30% dei 200 medici di medicina generale della provincia andrà in pensione nei prossimi cinque anni. Il problema è ancora più grave perché le nuove regolamentazioni impediscono ai medici di lavorare 60 ore a settimana. Quindi ogni medico in pensione dovrà essere sostituito da almeno due nuovi medici.

SHARE

Altri articoli