NL

NL

Cardiologi e imprenditori: medici erano (segretamente) proprietari di locali dell’ospedale

L’ospedale Isala di Zwolle ha affittato per anni locali da cinque dei propri cardiologi, senza che l’ospedale lo sapesse. NRC riporta questa rivelazione sulla base di una propria ricerca. Questi cardiologi sono sospettati di corruzione: stando al quotidiano avrebbero preso una tangente dalla società tedesca Biotronik per posizionare impianti cardiaci di questo marchio.

Secondo il quotidiano, su iniziativa dei cardiologi, l’ospedale ha trasferito diversi reparti negli immobili dei medici, perché serviva più spazio. Ogni anno l’ospedale paga 350.000 euro di affitto a una società i cui cardiologi erano soci occulti. Non è chiaro se i medici abbiano influenzato anche l’ampliamento dell’ospedale e l’importo dell’affitto. Secondo il quotidiano, l’ospedale non era a conoscenza del reddito aggiuntivo dei cardiologi.

“I cardiologi si erano fusi nel 2014 in una società con la sola attività di partecipare a un cv, una società in accomandita semplice, una costruzione dove ti registri come socio occulto. Poi il tuo nome non esce come azionista o investitore. Quel cv era gestito da un prestanome locale locale, Jansen Vastgoed”, spiega una delle giornaliste di NRC, Carola Houtekamer, a NOS Radio 1 Journaal.

Secondo NRC, i cardiologi hanno recentemente venduto la loro partecipazione nel settore immobiliare e hanno rifiutato di rispondere alle richieste di contatto del giornale.

 

SHARE

Altri articoli