Un conto salato, quello presentato al cittadino a causa della lunga e complessa situazione politica post-elettorale: stando al quotidiano Telegraaf, il costo per i circa sette mesi di negoziato sarebbe stato di ben 692,179euro.

Per fare un paragone, i 52 giorni di discussione per mettere insieme il governo precedente sono costati 200mila euro.

I funzionari non hanno specificato a cosa sono stati destinati questi soldi ma un portavoce del governo ha chiarito che la somma è stata impiegata per spese personali e logistiche.

La lunga trattativa ha visto un primo giro di colloqui dei partiti di centro-destra con la sinistra-rosso verde andare a monte ed un secondo, insieme ad un partito cristiano, concludersi con un accordo.