Secondo Hubert Bruls, capo del consiglio di sicurezza e sindaco di Nijmegen, c’è bisogno di organizzare eventi per i giovani a Capodanno. “Senza una proposta di evento a loro dedicata, sarà una dura sfida assicurare la sicurezza quella notte“. Lo ha detto al giornale AD.

Secondo Bruls è ingenuo pensare che vietando gli eventi e le feste la gente rimarrà a casa. E se deve esserci qualche festeggiamento, è meglio che questo sia supervisionato dalla polizia locale o da qualche autorità. “Altrimenti sarà il Far West e dovrò chiedere alla polizia di assicurare la sicurezza e di multare decine di persone.”

Bruls chiede chiarezza sulla possibilità di organizzare eventi, ma lascia l’organizzazione a qualcun altro. “Non so che tipo di attività potrebbe piacere. Lascio la scelta dell’intrattenimento a qualcun altro. Basta che non siano eventi su larga scala“.

La polizia è d’accordo sulle attività per i giovani. Dalla polizia sottolineano che gli eventi pubblici organizzati aiutano a tenere la serata sotto controllo. “Lo abbiamo visto negli anni precedenti: un evento per i giovani a Capodanno è un’ottima idea”.

Ma resta da capire cosa sarà permesso e come si potrà organizzare: a parte il divieto di fuochi d’artificio e assembramenti, non ci sono molte indicazioni. Ma il consiglio di sicurezza è certo che anche quest’anno assicurare l’ordine sarà uno sforzo impegnativo.