La cantante Glennis Grace ha trascorso due notti in una stazione di polizia ad Amsterdam, dove attualmente è ancora detenuta, dice NOS. La 43enne è stata arrestata sabato con l’accusa, tra le altre cose, di aver aggredito il personale del supermercato. La donna è finita in manette insieme a suo figlio di 15 anni e ad una terza persona.

La polizia non ha confermato formalmente che si tratti di Glennis Grace mentre la conferma arriva dal suo avvocato  Kerem Canatan. Secondo l’agenzia di stampa ANP, la cantante ammette di aver spinto un impiegato di un supermercato, ma che non si riconosce nelle accuse di averlo preso a calci e picchiato.

La ‘lite al supermercato’ in cui si dice che Glennis Grace sia coinvolta è scoppiata sabato sera in una filiale Jumbo a Westerstraat ad Amsterdam e la polizia afferma che l’incidente è stato preceduto da un diverbio tra un cliente e un membro dello staff.

Tutto sarebbe nato da una lite tra il figlio adolescente della cantante e lo staff, poi degenerata con l’arrivo della madre. Secondo l’avvocato, la cantante ha cercato di fermare le persone in una rissa avvenuta contemporaneamente o successivamente al supermercato, ma lei stessa non ha usato la violenza.

Nello stesso supermercato, sarebbe scoppiata una lite parallela e non è chiaro se la Grace sia coinvolta o meno.