Con una risicata maggioranza, appena 5 voti, la Tweede Kamer ha approvato ieri una mozione che impegna il governo ad adottare tutte le misure necessarie per impedire ai comuni di avviare progetti di sperimentazione sulla coltivazione di marijuana. La mozione, presentata dal deputato Peter Oskam, chiude la porta alle municipalità “ribelli” che negli ultimi mesi si erano impegnate nel trovare una soluzione definitiva all’annosa questione delle scorte dei coffeeshop.

Secondo il sindaco di Breda, Paul Depla, sentito da AD, la situazione sarebbe ormai insostenibile e questa decisione del parlamento, che boccia senza offrire alternative, rischierebbe di complicare ulteriormente la non facile situazione per i comuni olandesi. Secondo l’esperimento di tolleranza sulla cannabis, infatti, i comuni possono regolamentare solo la vendita al dettaglio mentre la produzione, resta in mano al mercato clandestino. Deluso anche Ahmed Aboutaleb, il sindaco di Rotterdam, in prima fila nel chiedere “coltivazioni comunali”: senza l’ok dal governo, le municipalità hanno le mani legate ma la sostanziale parità in parlamento, ha detto il sindaco laburista al Volkskrant, dimostra che la partita non è chiusa.

Source Pic: Pixabay