The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

UNDERGROUND

Cannabis, iniziano i lavori per produzione legale. Ma ai comuni serve autonomia

L’accordo di coalizione per ora parla di "esperimenti uniformi". Ma ciascun comune ha un piano diverso in cantiere



I consigli hanno chiesto al governo che gli venga riconosciuta maggiore autonomia negli esperimenti sulla produzione legale della cannabis invece di imporre una taglia unica per tutti.

Il nuovo governo vorrebbe permettere a 10 amministrazioni comunali di regolamentare la piccola produzione di cannabis, così da estromettere le organizzazioni criminali dalla filiera produttiva.

L’accordo di coalizione ha per ora fissato come obiettivo l’avvio di “esperimenti uniformi nella coltivazione legale di cannabis ad uso ricreativo”, da introdurre entro sei mesi.

Ma stando agli stessi sindaci che avevano chiesto interventi in materia, sarebbe un altro l’approccio con più possibilità di riuscita. “I problemi posti dalle politiche attuali sulla cannabis cambiano molto in base alla zona e alla regione di riferimento” ha scritto Jantine Kriens, in testa all’accordo di coalizione dei comuni VNG.

Alcuni consigli stanno già lavorando a una prima stesura delle rispettive proposte di riorganizzazione della filiera della cannabis. Utrecht sarebbe a favore di una produzione col modello social club, in cui i membri coltivano comunitariamente la cannabis per uso personale, mentre Heerlen vorrebbe istituire un unico fornitore per tutti gli otto comuni di Limburg che hanno dei coffeshop. Il sindaco di Rotterdam Ahmed Aboutaleb ha invece proposto di chiudere i coffeeshop e di installare nella città dei punti vendita alternativi, come ad esempio dei distributori automatici.

Paul Depla, sindaco di Breda, ha spiegato a Volkskrant che il rischio di fallimento del progetto sarebbe enorme se fosse consentito un solo metodo di produzione. “Gli oppositori la vedrebbero come una qualche conferma delle loro posizioni, e il dibattito resterebbe in stallo per anni nei singoli comuni” ha detto.

Dal governo è stato chiesto di poter visionare le proposte dei comuni prima di commentarle nel dettaglio. “Siamo ancora nelle prime fasi di lavoro all’accordo di coalizione” ha detto un portavoce del ministro della giustizia Ferdinand Grapperhaus.






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!