DRUGS

DRUGS

Cannabis, i comuni firmano accordo per coltivazioni legali

I comuni dei Paesi Bassi hanno sottoscritto un accordo di quattro anni presentato in Parlamento dal governo per la legalizzazione della coltivazione di cannabis, dice NOS.

Il nuovo accordo di coalizione prevede che un campione di 6-10 comuni parteciperà all’esperimento che prevede serre realizzate sotto la supervisione dei comuni che avranno sottoscritto l’accordo e vendita legale all’ingrosso.

Scopo della sperimentazione, che sarà sottoposta a verifica tra quattro anni e monitorata da una commissione indipendente, è di valutare se la legalizzazione anche della produzione porterà ad un calo dei traffici e della violenza legati al mercato clandestino di marijuana.

La situazione, soprattutto nel Brabante, è molto tesa: coltivazioni illegali e investimenti da parte della criminalità organizzata sono alla base di sparatorie e regolamenti di conti. Le serre, inoltre, non sono sempre costruite ad arte e spesso gli impianti di illuminazione o areazione non costruiti correttamente sono cause di incendi.

Con la coltivazione controllata, il governo spera di ridurre questi disagi e soprattutto di eliminare una fonte di introito per la criminalità.

Attualmente nei Paesi Bassi sono in funzione 573 coffeeshop in 103 municipalità – una su quattro- e sebbene possano vendere la sostanza, le scorte e la coltivazione anche ad uso personale, rimangono proibiti.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli