unnamed
logo Smokeout app
images
logo Greenmile app

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dicesi fattone un individuo che fa uso regolare di cannabinoidi, per entrare in uno stato di temporanea alterazione neuronale. Tipica fenomenologia è l’effetto “high”, una sorta di stato emozionale euforico in cui si elaborano  grandi teorie filosofiche e di fisica quantistica. Questo dicono scienza ed esperienza. Ora: provate ad immaginare una mandria di questi soggetti, a meta’ strada tra residuati bellici dell’antipro da centri sociali degli anni ’90 e gli edonistici adolescenti a vita di oggi, e provate ad immaginarli con lo sguardo spento e l’occhio a saracinesca mentre ondeggiano per le stradine della loro Mecca (Amsterdam, che domande); potrebbero cadere nel canale, oppure essere vittima del malintenzionato di turno, o magari finire sotto ad un tram. Ecco, probabilmente tenendo a mente quanto abbiamo detto, qualcuno deve aver pensato a loro, mentre sviluppava un’app coffee-shop finders per trovare il primo “coffee” nelle vicinanze.

W gli smart-phones, allora, anche per tenersi aggiornati 24 ore su 24 sugli orari di apertura del loro coffee di fiducia, per farsi dolcemente guidare dal gprs anche in situzioni dove chiedere un’informazione e’ come scalare l’Everest: per i turisti della cannabis, inutile dirlo, GreenMile e Smokeout sono le guide per trovare il vostro habitat nella Capitale e nel suo interland.

L’idea di Smokeout,  ci dicono a Codestare, è nata quasi per caso: uno dei loro sviluppatori, infatti, aveva iniziato a lavorare nel campo delle app, e un giorno mentre camminava per una passeggiata di riflessione venne fermato da un ragazzo che gli chiese dove fosse il coffeeshop più vicino. Lampo di genio: ecco l’idea vincente!

Tanto Greenmile, quanto Smokeout, mostrano una mappa che localizza i coffeeshops intorno a voi. Tra i punti d’interesse localizzati è possibile trovare anche smart shops, seed banks e smoker-friendly café. Se invece avete già in mente dove andrete a caricare bong o rollare Rizla, dovrete solo digitare nell’apposita barra di ricerca il nome del vostro coffee e ci penseranno loro a guidarvi.

Tra i nuovi progetti in cantiere Rutger, sviluppatore di GreenMile ci dice che intende realizzare “una classifica dei coffeeshop, basata sui commenti degli utenti”, una sorta di tripadvisor della Canapa. Smokeout, intende puntare piuttosto sull’informazione qualitativa dei coffee-shop recensiti, inserendo nel database i menu e gli orari di apertura al pubblico.

Pic Credits: GreenMile App