The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

UNDERGROUND

Cannabis, 25 comuni olandesi vogliono la produzione legale. Il sindaco di Breda: la legge attuale è fallita. Il governo ci autorizzi a coltivare

Il nuovo governo prevede di dare il via ad una sperimentazione per autorizzare 8/10 piantagioni legali che possano rifornire i coffeeshop

25 municipalità olandesi su 380 hanno espresso l’intenzione di partecipare al progetto di produzione regolamentata di cannabis, ha scritto martedi il portale NOS.

Il nuovo governo prevede di dare il via ad una sperimentazione per autorizzare 8/10 piantagioni legali che possano rifornire i coffeeshop. Ad oggi, la produzione di cannabis è illegale mentre il drugbeleid, la legislazione nazionale, non prevede sanzioni per possesso e consumo di modiche quantità acquistate nei coffeeshop.

Decine di amministrazioni locali hanno condotto una battaglia durata anni  per chiedere al governo di consentire ai comuni di produrre la cannabis per rifornire i punti vendita tollerati. L’associazione VNG, che riunisce alcuni tra le amministrazioni dei comuni più grandi, aveva chiesto una modifica legislativa già dal 2015.

Tra queste, in prima fila i comuni di Breda e di Rotterdam. Il primo cittadino Paul Depla, sindaco del comune del Brabante, ha definito “fallita” la politica di tolleranza e chiede che il governo ponga fine all’ipocrisia della cannabis prodotta illegalmente, autorizzando i comuni. Depla si augura che il governo dia alle municipalità ampi poteri per trovare la soluzione legale che meglio si adatti alle esigenze locali.

 


31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news, reportage e video inediti in italiano.
Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

Recharge us!