source: YT

Yernaz Ramautarsing è ora “ex” numero 2 nella lista di Amsterdam di Forum for Democracy. Il controverso candidato di FvD era già finito nella bufera per le dichiarazioni sulla “superiorità di QI degli uomini bianchi sui neri” ne ha cominata un’altra: lo screenshot omofobo di una sua conversazione in un gruppo Whatsapp è finito sui giornali olandesi.

Ramautarsing sarebbe tornato sulla questione del quoziente intellettivo: secondo lui, “i gay hanno un QI più alto della media ma i diritti LGBT hanno reso la società più stupida”. Il motivo? Secondo Ramautarsing i gay non procreano quindi abbassano il livello di intelligenza della società.

Ancora non si era spenta la bufera seguita alle sue dichiarazioni sul quoziente intellettivo dei surinamesi “inferiore a quello dei bianchi” ed ecco il controverso opinionista -di origine surinamese- scivolare di nuovo ma questa volta senza possibilità di rialzarsi: le proteste unanimi sono state tante e tali da averlo convinto a ritirare la propria candidatura.

“Mi piacerebbe che i neri fossero iper-intelligenti, che il Suriname avesse il QI medio più alto del mondo, ma non lo è.” diceva al programma Brandpunt nel 2016. La sua dichiarazione di allora, scovata dai media, ha messo in ombra gli altri personaggi controversi del partito FvD, la formazione di destra guidata dal docente Thierry Baudet che nei sondaggi è dato come probabile new entry in consiglio comunale.

Tuttavia, scrive NOS, Ramautarsing sarebbe ritornato sui suoi passi: in quel commento “estrapolato da una conversazione privata su una chat”, lui avrebbe agito da avvocato del diavolo, ossia quelle parole non gli apparterrebbero e anzi, ha detto l’ex n.2 di FvD al comune, non rappresentano il suo pensiero.

Alla fine, però, ha deciso di rinunciare alla corsa per il comune.