BE

BE

Cade il governo e deve rientrare dalle vacanze? Una deputata francofona ha chiesto 20mila euro di rimborso

By Diego Delso, CC BY-SA 3.0

La deputata socialista Sophie Pécriaux ha chiesto il rimborso integrale del suo viaggio in Thailandia nel luglio 2017 al Parlamento vallone, dopo che le sue vacanze sono state interrotte a causa del cambiamento di maggioranza in Vallonia, racconta Sudinfo. I deputati valloni vennero chiamati d’urgenza al Parlamento il 28 luglio 2017 a seguito di una mozione di sfiducia presentata due giorni prima da cdH e MR, che ha portato all’uscita dei socialisti dal governo vallone a favore dei liberali.

Sophie Pécriaux si trovava in Thailandia con suo marito, il deputato fiammingo Rik Daems, e l’obbligo di rientrare per la discussione della crisi è stato letto come un “interrompere le sue vacanze”. La parlamentare, senza scomporsi, ha richiesto un rimborso di 20.556,6 euro per il ritorno in business, anche se Ethias -l’assicuarazione- avrebbe coperto solo un volo in classe economica. Alla fine, ha ricevuto un rimborso di 4.500 euro dal Parlamento e 2.700 euro dall’assicurazione Ethias.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli