Un mistero che ha perseguitato la polizia di Ghent per due decenni, è stato finalmente risolto. Un uomo, noto come “Feet sniffer”, o meglio il feticista dei piedi, si è consegnato alla polizia.

È da un paio di anni che hanno iniziato a circolare negli ambienti studenteschi, ma sopratttutto tra le studentesse, storie sul feticista dei piedi. Infatti la preoccupazione è salita al massimo con uno degli ultimi incidenti, segnalato il 31 luglio.

Una studentessa, in procinto di tornare a casa, notò un uomo seguirla per poi chiederle aiuto. Lo sconosciuto provò a disegnare sul muro, così la studentessa gli diede carta e penna nella speranza si spiegasse meglio. Sulla carta rappresentò una casa, una ragazza e un piede nudo. Facendo nel frattempo sedere la ragazza, togliendole le scarpe. La ragazza, accondiscente si scoprii il piede e l’uomo ha poi proceduto a premere il piede nudo della ragazza contro il proprio naso, contando fino a cinque per poi scappare. 

La polizia, ha recentemente lanciato l’appello per ottenere maggiori informazioni su questo pittoresco personaggio. Che con l’aiuto dei disegni e del linguaggio dei segni, senza rincorrere ad alcuna violenza fisica, faceva scoprire i piedi alle ragazze in modo da poterle annusare.

La soffiata è arrivata dalla Francia, permettendo alla polizia di identificare l’uomo come un 47enne della zona di Lille. Mercoledì, il sospetto si è presentato alla stazione della polizia di Ghent. Il cittadino francese ha prontamente dichiarato di essere lui, il famoso annusatore di piedi, ammettendo di necessitare cure.

Il sospetto è stato rilasciato in seguito al colloquio, ma é stato obbligato a impegnarsi a cercare cure e fornirne le prove. Un inchiesta della polizia sta cercando di stabilire la motivazione dei suoi atti, alquanti insoliti e feticisti.