Facebook sta collaborando con NU.nl e l’Università di Leiden per combattere le “fake news” condivise sul sito di social media nei Paesi Bassi. NU.nl e Università di Leiden saranno dei “fact checker” ha fatto sapere l’università.

Ad Editors delle due istituzioni olandesi sarà dato accesso a uno speciale widget di Facebook su cui si possono vedere gli articoli che sono stati contrassegnati come “notizie false” dagli utenti. Saranno quindi verificati i fatti e se davvero si riveleranno come dei “falsi,2 l’articolo sarà marchiato come tale.

Le notizie false non saranno completamente rimosse da Facebook, ma verranno penalizzate dagli algoritmi; quindi saranno meno visibili. Coloro che condividono notizie false sulla piattaforma di social media riceveranno un avvertimento, per dissuaderli dalla condivisione di informazioni fuorvianti.

Facebook ha già lanciato iniziative simili in Germania, Francia e Stati Uniti. La proposta arriva dopo la confusione derivata dalle elezioni americane, che potrebbero essere state influenzate dalle fake news.