Le lotterie nazionali così come il gioco del Lotto esistono dappertutto. Nei Paesi Bassi è il mercato di Bruges quello che può rivendicarne la nascita del gioco d’azzardo.

Solo di recente, infatti, un documento che conferma la nascita della lotteria a Bruges è venuto alla luce negli archivi cittadini della capitale delle Fiandre occidentali. I conti della città che risalgono al 1441-1442 mostrano la prima menzione di una lotteria organizzata nei Paesi Bassi. La capitale delle Fiandre occidentali era una delle città più prospere d’Europa in epoca medievale e questo aiuta certamente a spiegare perché alla gente veniva offerta l’opportunità di tentare la sorte per diventare ancora più ricchi.

E proprio per celebrarne il 580° anniversario, la Lotteria Nazionale del Belgio, un’organizzazione senza scopo di lucro, sta organizzando una serie di eventi a Bruges dal 1 al 4 dicembre: un concerto gratuito dei Carmina Burana sul Burg alle 21:30 del 3 dicembre.

Una rievocazione storica di un’estrazione medievale il 4 dicembre ai piedi del campanile sulla piazza del mercato.

Una passeggiata storica attraverso il centro di Bruges che vi porta lungo tutti i luoghi più importanti di questa prosperosa città, compresi i mercati, le piazze, le porte e i palazzi.

La cittadina, infine, sta allestendo una mostra che copre la storia della lotteria e include un filmato di realtà virtuale della prima estrazione.