Da metà aprile, il centro d’ accoglienza di Porte d’Ulysse resta aperto h24. Una soluzione per salvaguardare i migranti. I migranti di Porte d’Ulysse, ad Haren, resteranno almeno fino a luglio, ha detto lunedì il sindaco di Bruxelles durante una riunione del consiglio comunale. All’inizio di febbraio, l’amministrazione di Bruxelles aveva dato l’ok per il trasferimento dei migranti da Haren a Schaerbeek in un edificio precedentemente occupato. L’edificio si trova al 658 di Chaussée de Louvain, a due passi da Place Meiser.

Il trasferimento dei migranti doveva essere completato entro la fine della primavera, secondo le previsioni iniziali. Il piano era di tratte vantaggio dell’arco di tempo tra febbraio e maggio-giugno per prepararsi al trasloco, in modo tale da organizzare i locali per ospitare i 350 ospiti di Porte d’Ulysse, più altri 100, circa 450.

A causa dell’emergenza covid19 il piano è saltato. Purtroppo, l’amministrazione di Bruxelles, ha ritenuto prematuro il trasferimento alla fine della primavera, spostandolo, così alla fine di luglio. Il trasferimento dei 450 migranti  infatti, è irrealistico da attuare con le misure a pieno regime.

Per poter accogliere meglio i migranti durante questa crisi, il centro l’accoglienza alla Porte d’Ulysse, da metà aprile ha cambiato i suoi orari di ricevimento e resta aperto h24 per evitare che i migranti siano costretti a spostarsi durante il giorno.