La società di trasporti di Bruxelles STIB “trasferirà” temporaneamente le sue fermate di autobus da Gare du Nord, seguendo l’esempio della società De Lijn. A scriverlo è il quotidiano francofono la Libre.

Nelle ultime settimane, la stazione nord della capitale è al centro di un’aspra polemica per le condizioni di disagio dovute all’enorme presenza di migranti che stazionano all’interno dell’edificio. Operatori delle società di trasporti e passeggeri denunciano una situazione di degrado e marginalità.

“Vogliamo vedere come evolve la situazione”, ha spiegato Françoise Ledune, portavoce di STIB a L’Echo. “Lo facciamo per lo staff e i viaggiatori che non capirebbero perché vengono trattati in modo diverso dagli utenti di De Lijn”.

La situazione influirà sulle linee di autobus 61 e 20. La fermata dell’autobus 61 sarà spostata a Place du Nord, sul ponte pedonale, lungo la stazione. La fermata sulla linea 20 sarà trasferita a Boulevard Simon Bolivar.

Tuttavia, secondo Médecins du Monde, il rischio di epidemie rimane minimo nella stazione.