The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

BE

Bruxelles, poliziotti aggrediti ad Anderlecht. Il sindaco: non è una zona facile



Un video condiviso su Twitter mostra una scena di violenza contro gli agenti di polizia a Bruxelles. Il video della polizia ha suscitato una risposta da parte del governo locale, che ha condannato le azioni. Il sindaco di Anderlecht ha, però, commentato: non è una zona facile.

Il ministro fiammingo incaricato di Bruxelles, Benjamin Dalle, ha espresso la sua condanna per la violenza dicendo che è pronto a parlare con gli ufficiali e i sindacati. Il ministro è stato contattato mercoledì via social media dal sindacato SLFP, che ha condiviso il video che mostra l’attacco agli agenti di polizia durante un intervento ad Anderlecht.

Il sindacato di polizia ha condiviso il video sulla sua pagina Facebook mercoledì sera, aggiungendo il seguente commento: “Cosa ne pensate Pascal Smet e Benjamin Dalle? Cosa avrebbero dovuto fare i nostri colleghi? È stata una priorità? ” In precedenza, infatti, Smet si era rivolto alla polizia a seguito di un inseguimento della polizia ad Anderlecht il mese scorso, circostanza in cui, un ragazzo di 19 anni aveva perso la vita. L’incidente ha successivamente portato a rivolte e ad una più ampia discussione sull’attività della polizia in città.

“Era questa la massima priorità quella notte?” Così aveva chiesto Smet. A seguito dell’incidente, Dalle aveva chiesto comprensione per la situazione di molti giovani.

“Meritano il nostro rispetto”

Giovedì Dalle ha condannato la violenza contro gli agenti di polizia. “La violenza contro la polizia è inaccettabile. Gli autori devono essere puniti severamente. Gli agenti di polizia lavorano spesso in circostanze difficili. Meritano il nostro rispetto “, ha detto su Twitter. Un portavoce del ministro ha anche affermato di essere sempre pronto a dialogare con la polizia e i sindacati. “È già uscito sul campo per parlare con la polizia. Comprende la loro situazione e ovviamente vuole sostenerli”, ha aggiunto il suo portavoce.

Anche il sindaco di Anderlecht, Fabrice Cumps, ha espresso il suo sostegno, affermando che non è sempre facile per la polizia intervenire nel suo comune. Il sindaco ha difeso la polizia e ha sottolineato che seguono le istruzioni per combattere il crimine.

I negozianti all’interno e intorno alla Chaussée de Mons, dove è stato registrato il video, hanno denunciato alla polizia e alle autorità municipali il numero crescente di incidenti di taccheggio. Il sindaco, quindi, ha incaricato la polizia alcuni giorni fa di prendere in considerazione controlli più rigorosi per identificare i ladri.

“Durante l’intervento la polizia ha cercato di intercettare i ladri. Sappiamo che questa non è un’area facile. Ho immediatamente chiesto informazioni sullo stato di salute degli agenti di polizia “, ha detto il sindaco giovedì. “Non dobbiamo cedere agli stereotipi e dire che polizia e giovani sono in guerra. Non dovremmo fare generalizzazioni sui giovani “, ha detto Cumps.

Non esiste una soluzione pronta, ma è ancora una volta richiesto il sostegno delle autorità federali per le diverse zone di polizia. “È principalmente il governo federale che può fare di più e finanziare correttamente le zone di polizia. L’attuale finanziamento non è in linea con la situazione attuale da molto tempo ormai ”, ha aggiunto Cumps.






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!