The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

BE

Bruxelles, l’obbligo di mascherina all’aperto divide gli esperti

photo credit @31mag: Francesca Lionetti
Bruxelles, Belgio

L’obbligo di indossare una mascherina in pubblico entrato in vigore nella regione di Bruxelles-Capitale l’altro ieri, divide gli esperti. Il provvedimento copre tutti i 19 comuni dell’area, nonostante il limite di contagi stabilito dalla legge non sia stato superato ovunque.

“Tenendo presente che a Bruxelles il virus si sta diffondendo, ovviamente in alcuni quartieri più che in altri, l’intera regione  risente dell’aumento dei casi”, ha detto Rudi Vervoort (PS), primo ministro della regione di Bruxelles.

Ma alcuni esperti non sono d’accordo sull’utilità della misura. L’epidemiologo Pierre Van Damme dell’Università di Anversa, dice Het Laatste Nieuws, il provvedimento arriva troppo tardi: “Avremmo dovuto prendere quella decisione 48 ore prima, quando stavamo già vedendo la curva salire”. Bruxelles sta ora vivendo la stessa evoluzione vista ad Anversa due settimane fa, ha detto.

Tuttavia, per il professor Yves Coppieters dell’università libera di Bruxelles ULB, l’obbligo di mascherina va troppo oltre: estendere la misura, infatti, non costringerà chi non la indossava in precedenza, a farlo ora.

 

 

“Il provvedimento ha il merito di essere chiaro, ma se non puoi associarlo a una giustificazione scientifica che vince il consenso popolare, non funzionerà.