FIK, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

La Ministra della mobilità Elke Van den Brandt suggerisce una tassa a chilometraggio sulla tangenziale di Bruxelles, scrive Sudinfo.

La proposta della ministra nasce dalla volontà di ridurre il traffico in tangenziale e decongestionare, in generale, la viabilità nella capitale.

Questa misura sarebbe un’estensione del piano di mobilità della città conosciuto come “Smart Move”, che imporrebbe ai conducenti il pagamento di un pedaggio fisso per le auto, integrato da un supplemento calcolato per chilometro. 

Il piano è stato già oggetto di numerose critiche sia da parte della Vallonia che delle Fiandre: durante una riunione della commissione per la mobilità, il deputato Christophe De Beukelaer (CDH) ha affermato che il piano prevede sì, un calo del traffico automobilistico nella Regione di Bruxelles ma provocherebbe anche un aumento del 18% sulla tangenziale, che è già satura. 

In risposta, Van den Brandt ritiene che una tassa sul chilometroaggio potrebbe invece aiutare ad alleviare la congestione sull’anello ma che anche altre ipotesi potrebbero essere studiate per risolvere il problema.