Per restare a galla durante il periodo di chiusura obbligatoria, una sala di Bruxelles, il cinema Le Stockel di Woluwe-Saint-Pierre, si reinventa negozio di dolci e pop-corn take-away, mettendo in vendita le sue scorte.

Le Stockel, una piccola sala di quartiere aperta dal 1956, è riuscito a rimanere a galla durante la prima ondata ma questa volta, la situazione si fa critica, scrive il portale Bruzz. E allora, al proprietario è venuto in mente di convertire, temporaneamente, la struttura in un chiosco per la vendita di dolci e pop-corn.

I proprietari fanno appello in questo modo al quartiere di Woluwe-Saint-Pierre. L’iniziativa è partita lo scorso weekend e si ripeterà mercoledì.