CoverPic:@PublicDomain

La Flemish Community Commission investirà 200mila euro in progetti di supporto linguistico per gli studenti. Le due università comprese nel progetto sono la Erasmus University College Brusselles e la Odisee.

L’iniziativa coinvolge sia gli studenti che hanno bisogno di un supporto linguistico, sia coloro che sono già pronti per il mondo del lavoro. Le competenze linguistiche di ognuno potranno infatti essere implementate.

Il ministro del multilinguismo di Bruxelles, Sven Gatz ha infatti dichiarato:

Il supporto linguistico si focalizzerà sia sull’olandese che sul francese e l’inglese. In questo modo gli studenti saranno preparati per il mercato del lavoro di Bruxelles, dove essere multi lingue è necessario.

Il supporto linguistico e le sue modalità

L’iniziativa si combina con un problema significativo: nel sistema educativo in lingua francese di Bruxelles, infatti, solo il 10% degli studenti conosce l’olandese. Per rispondere a questa e ad altre situazioni, oltre al sistema di tutoring, verrà creata una piattaforma digitale. Inoltre, sono pronti dei corsi appositi e delle attività tramite le quali ogni studente potrà fare pratica servendosi delle proprie abilità linguistiche.

Non da ultimo, si sta lavorando a una partecipazione dei professori. Le lezioni potranno quindi sviluppare una certa efficenza anche rispetto al tema linguistico, magari modificando le lezioni e i curricula.